News

Responsabilità medica – Autonomia e separazione tra processo civile e penale

Cassazione Civile Sentenza n. 26863/16 – Responsabilità medica – Autonomia e separazione tra processo civile e penale – “Per rendere dipendente la decisione della definizione del giudizio penale, non basta che nei due processi rilevino gli stessi fatti, ma occorre che l’effetto giuridico dedotto nel processo civile sia collegato normativamente alla commissione del reato che è oggetto di imputazione nel giudizio penale”. FATTO E DIRITTO:  S.G, A.G, S.G, A.B,  hanno proposto istanza di regolamento di competenza avverso l’ordinanza dell’8 ottobre...

Leggi tutto

Colpa medica

Cassazione Penale Sentenza n. 50138/16 – Colpa medica – “Il termine per proporre la querela per il reato di lesioni colpose determinate da colpa medica inizia a decorrere non già dal momento in cui la persona offesa ha avuto consapevolezza della patologia contratta, bensì da quello, eventualmente successivo, in cui la stessa è venuta a conoscenza della possibilità che sulla menzionata patologia abbiano influito errori diagnostici o terapeutici dei sanitari che l’hanno curata”  

Leggi tutto

Incompletezza della cartella clinica

Cassazione Civile Sentenza n. 22639/16 – Incompletezza della cartella clinica – Il medico ha l’obbligo di controllare la completezza e l’esattezza del contenuto della cartella, la cui violazione configura difetto di diligenza ai sensi del secondo comma dell’art. 1176 c.c. ed inesatto adempimento della corrispondente prestazione medica. FATTO E DIRITTO: Con sentenza del 1 luglio 2004 il Tribunale di Napoli ha respinto la domanda, proposta da (Omissis) ed (Omissis) nei confronti di (Omissis) e (Omissis) per il risarcimento dei danni che avrebbero cagionato per errore professionale rispettivamente in due interventi...

Leggi tutto

Omessa visita paziente. Condannato medico di turno presso il Pronto Soccorso

Cassazione Penale Sentenza n. 40753/16 – Omessa visita paziente - Condannato medico di turno presso il Pronto Soccorso – Costituisce preciso dovere del medico di turno presso il Pronto Soccorso verificare senza indugi la gravità della situazione e formulare una prima diagnosi, così da scongiurare patologie di intensità tale da richiedere un intervento sanitario tempestivo e non dilazionabile al giorno successivo. FATTO E DIRITTO: La Corte d’appello di Trieste ha confermato la sentenza del 14.6.13, con la quale il Tribunale di Tolmezzo ha condannato (Omissis) per il reato di cui all’art. 328...

Leggi tutto

Responsabilità medica – Tardività del trasferimento del paziente in ambiente rianimatorio o neurochirurgia

Cassazione Civile Sentenza 18595/16 – Responsabilità medica – Tardività del trasferimento del paziente in ambiente rianimatorio o neurochirurgico - L'efficacia causale dell'errato, insufficiente tardivo intervento curativo può essere esclusa soltanto nel caso di ragionevole certezza che l'esito comunque sarebbe stato infausto, ma se esso appare meramente eventuale, ancorché non trascurabile sotto il profilo della probabilità, l'efficacia causale persiste. Nella specie l'intervento terapeutico era possibile con prospettive di successo e quindi doveroso, e il difetto è...

Leggi tutto

Responsabilità del medico del pronto soccorso

Cassazione Penale Sentenza n. 39838/2016 – Responsabilità del medico del pronto soccorso – La Corte di Cassazione ha affermato che non è responsabile del decesso del paziente il medico del pronto soccorso che, dopo aver correttamente posto la diagnosi, abbia disposto il ricovero nel reparto di Medicina. Infatti ove la posizione di garanzia del medico di pronto soccorso possa ritenersi, in concreto, operante anche con riguardo alle scelte terapeutiche successive al ricovero in reparto, non è manifestamente illogico affermare che, in tal caso, occorra anche la prova che la continuità assistenziale assicurata dal personale...

Leggi tutto